IT / EN

Prodotti

Oltre 3000 prodotti sempre disponibili e molti altri processabili su ordinazione. Lasciatevi stupire dalla nostra gamma: dall’antipasto al dessert, i migliori ingredienti per facilitare il lavoro di chef e ristoratori.

GARANZIA SULLA CONTINUITÀ DEI PRODOTTI

NEWS

18/01/2019

Benvenuto al nuovo agente Luca Fanton

Con grande piacere annunciamo l'inserimento di un nuovo rappresentante all'interno del team Iceberg. Scopriamo insieme di chi si tratta.


Iceberg - Benvenuto in Iceberg, Luca. Raccontaci di te.  
Luca - Ciao a tutti, mi chiamo Luca Fanton, ho 23 anni e vengo da Calalzo di Cadore, in provincia di Belluno.  
Iceberg - Com'è stato l'inserimento in Iceberg?  
Luca - Ho iniziato la formazione il 5 novembre 2018 ed ora sono pronto per iniziare questa nuova esperienza. Seguirò la zona del Primiero, Feltre, Belluno, Pieve di Soligo e Valdobbiadene.  
Iceberg - Cosa puoi raccontarci della tua esperienza?  
Luca -  In passato ho già lavorato per un'altra azienda del settore alimentare ma qui ho imparato tante altre cose che prima non sapevo. Prima di iniziare a lavorare ho frequentato l'istituto tecnico dell'arredamento. 
Iceberg - Per te quali sono le doti più importanti che un rappresentante deve avere?
Luca - Per me sono l'umiltà, la costanza, l'educazione e la passione per il proprio lavoro.
Iceberg - Siamo d'accordo con te che siano tutte qualità importanti e necessarie. Un'ultima curiosità, qual è la tua ricetta preferita?
Luca - La mia ricetta preferita è la tagliata di cervo al pepe verde con le patate al forno.
Iceberg - Vista la tua zona, ci sembra giusto! Buon lavoro, Luca.
Luca - Grazie e ci vediamo presto!

Continua a leggere ➞

21/12/2018

I nostri auguri di Natale

Anche quest'anno abbiamo voluto esprimere i nostri auguri natalizi condividendo con clienti, fornitori e collaboratori un racconto che ci stimola a dare il meglio di noi stessi, facendoci riflettere sull'anno che è stato e sull'anno nuovo che presto arriverà. 


L'ELEFANTE INCATENATO


Quand’ero piccolo adoravo il circo.

Ero attirato in particolar modo dall’elefante, l’animale preferito mio e di tanti altri bambini.

Durante lo spettacolo l’elefante faceva sfoggio di un peso, una dimensione e una forza davvero fuori dal comune ma dopo il suo numero, e fino ad un momento prima di entrare in scena, era sempre legato ad un paletto conficcato nel suolo, con una catena che gli imprigionava una delle zampe. Eppure il paletto era un minuscolo pezzo di legno piantato nel terreno soltanto per pochi centimetri e anche se la catena era grossa mi pareva ovvio che un animale del genere potesse liberarsi facilmente di quel paletto e fuggire.

Che cosa lo teneva legato? Con il passare del tempo dimenticai il mistero dell’elefante e del paletto. 

Qualche anno fa ho scoperto la risposta: l’elefante del circo non scappa perché è stato legato a un paletto simile fin da piccolo.

Chiudendo gli occhi immagino l’elefantino indifeso appena nato, legato ad un paletto che provava a spingere e tirare nel tentativo di liberarsi, ma nonostante gli sforzi non ci riusciva perché quel paletto era troppo saldo per lui e così, dopo vari tentativi, un giorno si rassegnava alla sua impotenza.

L’elefante enorme e possente che vediamo al circo non strappa la catena perché crede di non poterlo fare: in lui è impresso il ricordo dell’impotenza sperimentata da piccolo e mai più ha provato a liberarsi, mai più ha messo alla prova la sua forza. Mai più!


Siamo forti, siamo capaci, siamo preparati ma a volte agiamo anche noi come l’elefante: l’insuccesso sperimentato nel passato ci porta a rinunciare. Non proviamo più. Perdiamo la fiducia in noi stessi. Per sapere se possiamo farcela c’è un solo modo: dobbiamo avere la forza di riprovare.


BUONA VITA A TUTTI

Continua a leggere ➞

21/12/2018

Aperture straordinarie nel periodo natalizio

Si informa la gentile clientela che i giorni 24, 29, 31 dicembre saremo aperti al pubblico dalle 8.00 alle 12.30.

Con l'occasione auguriamo a tutti buone feste.

Continua a leggere ➞
VEDI TUTTE LE NEWS

CHEF MAGAZINE

Alimentazione e formazione si sposano con prevenzione e comunicazione

L'esperto - 15 Marzo, 2016

Sempre più frequentemente sentiamo parlare di nutrizione equilibrata, di dieta Mediterranea, collegata ad una tematica importante: la prevenzione.
La prevenzione intesa come uno stile di vita, un modo di pensare, di agire, che dona beneficio a chi la interpreta correttamente come un modo di vivere sano all’insegna del benessere.
Abbiamo il dovere di educare i nostri figli a vivere sani attraverso il gioco, la vitalità, la fantasia, e anche a tavola trasmettendogli uno stile di vita salutare.
Questa educazione, che parte dalla famiglia, deve essere comunicata correttamente, oltre che dai genitori, dai professionisti che si occupano di nutrizione, dal medico al dietologo, fino al cuoco, i quali devono collaborare per consolidare le regole del buon vivere

Continua a leggere ➞
VEDI TUTTI GLI ARTICOLI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER